Esta entrada también está disponible en: Spagnolo, Inglese

Tipi di Ron

Ci sono diversi modi per classificare i rum. Alcuni di essi sono:

Materia Prima

  1. Rum agricoli (Rhum Agricole). Questi sono prodotti dal succo della canna da zucchero (Guarapo, “vesou”). Essi si trovano soprattutto nelle Antille francesi.
  2. Rum industriali. Essi sono costituiti da derivati di succo di canna (melassa), prevalentemente di sottoprodotti di produzione di zucchero. La maggior parte dei rum prodotti in tutto il mondo appartengono a questa categoria.

Metodo di Distillazione

    • 1.Rum distillati in lotti (Rum distillati in alambicchi discontinui). Sono quelli che vengono distillate in lotti e non continui, utilizzando alambicchi. Se provengono dalla prima distillazione, sono chiamati “primo distillato” (clairin). Ma il livello commerciale, che sono abbondanti da una seconda distillazione che sono chiamati “secondo distillato”.
    • 2. Rum continuamente distillati (Rum distillata in colonne). Questi sono quelli che vengono prodotti in quantità maggiore nel mondo e sono prodotte da colonne di distillazione continua.

PRESENTAZIONE FINALE

Bianco (“bianco”), Dorato (“Gold”), Nero/Scuro (“Black / Dark”), Con Spezie/Con Sapori (“Spiced /Flavored”) o semplicemente aromatizzati, “Over-Proof” (alto gradazione alcolica) e Premium (molto vecchi o rari).

Nota: Il contenuto alcolito dei rum si indica per la gradazione alcolica (un grado è pari all’ 1% di alcol in volume) o in “proof”. Prima si utilizzava anche il grado Gay-Lussac, ma ormai non è più utilizzato in bevande.

La “proof” negli Stati Uniti equivale a esattamente al doppio della percentuale di alcol in volume; per esempio, 80 “proof” è pari al 40% vol. Lo standard britannico è più complesso e contiene il 57,1% di alcol in volume a 51 gradi Fahrenheit (10,6 gradi Celsius).

  • Bianco (“bianco”)

Questi sono chiari, asciutti e leggeri (anche se il contenuto di alcol è lo stesso come in altri rum).

Il liquore che esce dalle distillerie è incolore (o “bianco”), in modo da poter dire che rum bianchi sono il fondamento del settore. Il contatto con la quercia durante l’invecchiamento, conferisce al rum un lieve colore ambra, che viene rimosso mediante filtrazione per il marketing (anche se alcuni produttori lo imbottigliano non filtrato, ma mantenendo il nome di rum bianco).

A causa del suo corto invecchiamento (a volte solo 1 anno), è il sapore più economico e il sapore più neutro e per cui il preferito per mescolare nei cocktail.

  • Dorato (“Gold”, “ambre”)

È simile al bianco ma ha una ambrato più o meno intenso. Poiché normalmente hanno un più lungo invecchiamento e non viene filtrato, il sapore è più intenso perché ha molti congeneri. A volte, per enfatizzare il colore, si aggiunge caramello e altri coloranti (ma non tanto quanto la classe successiva).

  • Nero/Scuro (“Black / Dark”)

Si tratta di rum pesanti e corposi. La maggior parte provengono da distillati in alambicchi discontinui conserva un forte sapore di melassa. Il colore scuro, quasi nero, per l’aggiunta di coloranti per migliorare l’ambra che è stato aquisito durante l’invecchiamento in botti. I principali produttori di questo tipo di rum sono Jamaica e Barbados. Il sottotipo Demerara è un rum scuro fatto nel bacino del fiume Demerara in Guyana.

  • Con Spezie/Con Sapori (“Spiced/ Flavored “)

In questa categoria, i rum si fondono con vari estratti per dargli sapore. Sono utilizzati aromi di frutta (arancia, limone, banana, ananas, cocco, ecc) e spezie (vaniglia, noce moscata, cannella, ecc).

Il rum bianco è normalmente utilizzato per i sapori di frutta, mentre si usano i sapori di spezie per i dorati.

  • Il Arak Batavia (o Batavia arack) è un rum aromatico molto pungente prodotto nell’isola di Giava, in Indonesia.

La maggior parte dei prodotti venduti come rum aromatizzato non possono essere visti come rum per l’alcohol utilizato per produrlo. Nella maggior parte dei casi, l’alcol utilizzato non è raffinato ed è invecchiato per il minimo tempo. Un nome più appropriato sarebbe “liquore aromatizzato”, ma non attraente come il nome “ron” con sapore, il quale è fonte di confusione dal momento che spesso sono giovani alcol a cui si aggiungono gli agenti aromatizzanti.

  • “Over-Proof” (alto contenuto di alcool)

I rum bianchi sono generalmente confezionati con un contenuto alcolico estremamente alto o più di 100 gradi britannici. Per convertire “proof britannico” in alcool per cento in volume, viene aggiunto al numero 100 “Over-proof” e moltiplicarlo per 0,571. Un “Over-proof” di 75 è pari al 100% di alcol in volume (alcool puro).

Non ci sono differenze tra rum “Over-Proof” britannici e canadesi.

  • “Premium”

I rum “Premium” sono quelli in cui i processi di invecchiamento e blending sono state portate a un picco di qualità senza perdite economiche. Spesso il termine “Premium” ha solo scopi pubblicitari.

Casi particolari sono quei rum, per un motivo o un altro, sono prodotti in piccole quantità. Essi possono essere destinati ad uso privato, o sviluppati per le occasioni speciali.

Rones Dominicanos

La storia del rum dominicano risale al tempo in cui l’ammiraglio Cristoforo Colombo scoprì l’America e porta alla Spagna, un prodotto sconosciuto nel Nuovo Mondo: la canna da zucchero.

I suoi rum sono eleganti con aromi e organismi definiti. Le principali società produttrici di rum nel paese sono aziende familiari, producono rum di fascia alta per il mercato internazionale. Molti di questi rum sono esportati negli Stati Uniti e nei paesi dell’Unione Europea.

Ci sono 3 associazioni di produttori di rum nella Repubblica Dominicana: un RDO (Associazione di Roneros Dominicanos) ADOPRON (Associazione Dominicana di produttori di rum) e ADRD (Associazione dei domenicani Rum Distillers). I rum dominicani appaiono in tutti gli studi come i rum con maggior vendita in tutto il mondo.

Le categorie di ron dominicano secondo il loro invecchiamento:

  • 18 mesi: rum bianco, light, carta argento o etichetta argento.

  • Da 13 a 36 mesi: rum chiaro, oro, etichetta oro.

  • Da 36 a 60 mesi: Rum di età.