Esta entrada también está disponible en: Spagnolo, Inglese

La storia del rum

ron-historia-5Il rum è un liquore alcolizzato ottenuto dal succo o melassa distillata dalla canna da zucchero. Di solito è un sottoprodotto della produzione di zucchero e comprende tipi chiari leggeri, tipici della Repubblica Dominicana, Cuba e Puerto Rico, e i rum più  pesanti e con più sapore come il rum jamaicano.

E ‘diventato un prodotto importante delle Antille (West Indies) dopo l’introduzione della canna da zucchero nel 1493 da Cristoforo Colombo. Inizialmente valutato dallo zucchero che produce, presto si scoprirono gli  altri usi dello zucchero di canna. Si poteva fermentare il denso liquido marrone  (“melassa”) rimanenti dopo l’estrazione dello zucchero e distillarsi per produrre una bevanda alcolica stimolante.

ron-historia-3Questa bevanda è stata accennata per la prima volta nei documenti dei Barbados nel 1650. E ‘stato chiamato “kill-devil” o “rumbullion” (una parola di Devonshire, in Inghilterra, che significa’ un gran tumulto ‘) . Nelle colonie dei Caraibi francesi, è stato chiamato guildive (modifica di “kill-devil”) e poi , tafia, un termine africano o indigena.

E finalmente nel 1667 lo chiamarono semplicemente “rum”, da cui  provengono la parola spagnola ron e rhum in francese. La prima menzione ufficiale della parola “rum” apparse in un Ordine emesso dal Governatore Generale della Jamaica in data 8 luglio del 1661.

ron-historia-2Il rum è stato un importante fattore economico nei secoli XVII e XVIII. E’ stato esportato in Europa dalle Indie Occidentali ed è stato usato nel commercio degli schiavi africani e nel commercio di pellicce con gli indiani del Nord America.

Il rum era anche esportato alle colonie inglesi in America ma la richiesta era così alta che le distillerie si stabilirono a New York e in  New England nel XVII secolo. Da allora in poi, le importazioni erano principalmente di melassa. Nel 1763 c’erano 150 distillerie in New England, che fornivano inizialmente dalle Antille francesi. Circa l’80% del prodotto era consumato nelle colonie americane, e solo il resto era inviato in Africa per essere scambiati con gli schiavi, avorio o oro

ron-historia

I marinai britannici di tutti i ranghi, hanno ricevuto razioni regolari di rum dal Settecento al 1970. Il run era il principale liquore distillato negli Stati Uniti durante i suoi primi anni di indipendenza e, a volte è stato ottenuto, o mescolato con melassa terzo ( “Blackstrap”), così fu chiamato Blackstrap, altre volte  è stato mescolato con cedro producendo un drink di nome stonewall.

Il consumo del rum  aumentó significativamente nel XVII secolo. Alla fine del secolo, si inizió a  utilizzare in Francia la parola “rhum” per designare le bevande alcoliche derivate dalla canna da zucchero. La popolarità del rum cominciò a preoccupare dle distillerie francesi cercando di proteggere la produzione di alcool in Francia, a spese delle colonie. Il 14 gennaio del 1713, un decreto reale vietó la vendita di melassa e dei suoi derivati in Francia. Questo divieto duró cinquant’anni, durante i quali fiorì il mercato nero del  rum.

La distilleria più antica tra le quali si produce rum tutt’ooggi é  Mount Gay Rum Distillery, di Barbados, in funzionamento dal 1703.

Alla fine del XIX secolo, si verificó un crollo dei prezzi dello zucchero e quindi c’era la necessità di cercare altri mercati. Da qui l’idea di produrre un nuovo rum , rhum agricole (o rum habitant) delle Antille francesi. In questo caso, l’alcol si otteneva per distillazione del succo di canna fermentato, non dal melasso, sottoprodotto della produzione dello zucchero, come il rum industriale.

Questo alcol proveniente dal succo fermentato della canna si chiama Cachaça in Brasile. Differisce dal “rhum agricole”  in quanto, in particolare, il processo di fermentazione è più lungo e viene aggiunto zucchero al prodotto finito.

Il bere rum puro è popolare in paesi produttori, ma nella maggior parte dei paesi, il rum è consumato mescolato con altre bevande, di essere preferito il rum chiaro per i cocktail come il daiquiri; invece i rum scuri sono utilizzati in cocktail come il “Rum Collins”. Il rum è anche usato per preparare alcune salse dolci e altri piatti. Si usa ache  per saporire il  tabacco .